Seguici sui social!


Circolo Legambiente Montalbano

 

Telefono  327 7638797

cea calanchi montalbano basilicata

La prima cinta muraria di Montalbano

 

Mura Medioevali. Le notizie storiche sull’epoca di costruzione della prima cortina muraria di Montalbano sembrano apparentemente discordanti e solo in parte credibili. Una prima visione delle mura evidenzia la presenza di tre torri, di cui due quadrate e munite di feritoie verticali, e una circolare. Elementi distintivi sono poi le merlature, sotto le quali altre feritoie verticali si inseriscono tra una torre e l’altra. Le feritoie verticali sono in genere indicate come arciere, ma in questo caso le loro aperture strette e la loro altezza ridotta fanno pensare ad un uso diverso da quello dell’arco: sappiamo che la diffusione della balestra avvenne in tutto l’occidente a partire dall’XI secolo e che le torri di questo tipo, per quell’epoca, sono propriamente normanne. L’intera cortina, che fu eseguita quasi integralmente in ciottoli di fiume legati da malta grossolana, appare simile a costruzioni italiane, religiose e militari, realizzate tra l’XI e il XIV sec. La presenza della torre circolare, ancora in piedi, farebbe però pensare al mondo orientale, in special modo a quello bizantino. La realizzazione dell’alzato in ciottoli di fiume in alcune zone della penisola è il sistema di fabbricazione più usato fin dall’età antica, per via della facile reperibilità del materiale, per i costi esigui e per la semplicità di messa in opera. E’ probabile, pertanto, che la prima cinta muraria di Montalbano sia di età romana e che i Normanni abbiano provveduto alla sua ristrutturazione e trasformazione. Queste mura sono rimaste invariate nel corso dei secoli, probabilmente perché caddero.